Tipologie di procedimento

Idoneità alloggio

Responsabile di procedimento: Abagnale Antonio, Aprea Gioacchino
Responsabile di provvedimento: Sorrentino Leonardo, Verdoliva Vincenzo

Uffici responsabili

Settore Tecnico

Descrizione

L'attestazione di idoneità alloggiativa è un documento che attesta l'abitabilità dell’alloggio secondo parametri prestabiliti dalla normativa. Tale idoneità è rilasciata con riferimento sia ai requisiti minimi di superficie dello stesso, in relazione al numero degli occupanti, sia in ordine alle caratteristiche igienico sanitarie.

 

L’attestazione di idoneità alloggiativa è necessaria per:

  • Ricongiungimento familiare – art. 29 del D. Lgs. n.286/1998 e art. 6 comma 1 lettera c) del D.P.R. 394/1999
  • Permesso di soggiorno per coesione familiare art. 30 del Decreto Legislativo n.286/1998
  • Permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo - articolo 9 D. Lgs n.286/1998 e art. 16 D.P.R. 394/1999
  • Contratto di Soggiorno per lavoro subordinato da sottoscrivere con il Datore di Lavoro – art. 5 bis D. Lgs n.286/1998 e art. 8 bis D.P.R. 394/1999 – primo ingresso/cittadini stranieri già presenti e regolarmente      soggiornanti in Italia Permesso di soggiorno per lavoro autonomo art. 26 del D. Lgs n.286/1998
  • Altre fattispecie previste da norma di legge

L'attestazione ha validità di un anno ai sensi dell’art. 41 D.P.R. 445/2000. 

 

Parametri normativi di riferimento per l'abitazione - D.M. Sanità 5 luglio 1975.

Il D.M. Sanità 5 luglio 1975 prevede che per ogni abitante sia assicurata una superficie abitabile non inferiore a mq 14, per i primi 4 abitanti, ed a mq 10 per ciascuno dei successivi.

Stabilisce inoltre che le stanze da letto abbiano una superficie minima di mq 9, se per una persona, e di mq 14  se per due persone.

Ogni alloggio deve essere dotato di una stanza di soggiorno di almeno mq 14.
Le stanze da letto, il soggiorno e la cucina devono essere provvisti di finestra apribile. 

L'altezza minima interna utile dei locali adibiti ad abitazione è fissata in m 2,70 riducibili a m 2,40 per i corridoi, i disimpegni in genere, i bagni, i gabinetti ed i ripostigli.

Per i monolocali è prevista una superficie minima di mq 28 per una persona e mq 38 per due persone. In ordine ai monolocali il vigente Regolamento edilizio approvato il 16.03.2012, dispone che "E' vietata la realizzazione di unità abitative con SUL inferiore a mq 45..." 

Laddove le condizioni climatiche lo richiedano gli alloggi devono essere dotati di impianti di riscaldamento. 

 

Dove presentare la richiesta

La richiesta di certificato di agibilità va presentata presso l'ufficio protocollo, ubicato al piano terra c/o la sede municipale di Sant'Antonio Abate, dal lunedì al venerdì dalla ore 09.00 alla ore 13.00, il martedì dalle ore 15.00 alle ore 17.00 e il giovedì dalle ore 15.00 alle ore 17.00.

 

Alla presentazione sono necessari:

  • il pagamento dell’importo relativo ai diritti di segreteria, sul C/C n.22991806 intestato a "Servizio Tesoreria – Comune di Sant’Antonio Abate (Vedi Delibera di Giunta Comunale n.122 del 07/04/2011).
  • una marca da bollo da € 16,00 da applicare sulla richiesta del certificato e una marca da bollo da € 16,00 da applicare sul certificato e/o attestazione.
  • documentazione tecnica (Relazione tecnica asseverata, elaborati grafici, contratto di locazione, copia documento di riconoscimento del richiedente, visura e planimetria dell'u.i.u. in oggetto).

Chi contattare

Personale da contattare: Scognamiglio Antonio

Termine di conclusione

Conclusione tramite silenzio assenso: no
Conclusione tramite dichiarazione dell'interessato: no
30 gg.

Modulistica per il procedimento

Riferimenti normativi

Servizio online

Tempi previsti per attivazione servizio online: 365 gg.
Facebook Twitter Linkedin
Recapiti e contatti
Piazza della Libertà - 80057 Sant'Antonio Abate (NA)
PEC protocollo.comunesantantonioabate@pec.it
Centralino 081/3911211
P. IVA 01548591211
Linee guida di design per i servizi web della PA
Seguici su: